Jungmann - un'impresa moderna. Con tradizione.

Max Josef Jungmann, il fondatore dell’azienda, nasce il 30 maggio 1946 a San Giacomo in Valle Aurina ed è il secondo di 9 figli. Insieme a 3 fratelli impara il mestiere del falegname nella bottega di suo padre. Nel 1972, più di 30 anni fa, fonda la sua ditta a Cadipietra in Valle Aurina. Inizia con una superficie di 300 mq ed un collaboratore. Il lavoro fiorisce presto. Dato che Cadipietra è un paese un po’ remoto della valle, nel 1978 Jungmann decide di costruire un secondo mobilificio a Campo Tures, con uno spazio vendita di 1900 mq.
Dato che l’impresa è sempre più conosciuta e sempre di più clienti da tutto il territorio provinciale vengono a visitare la ditta Jungmann, dopo alcune riflessioni viene deciso di comperare un pezzo di territorio dell’areale Monte-Ponente nella zona industriale di Bressanone. Già nel 1991 viene aperto un mobilificio con uno spazio vendita di 5.000 mq.
Per soddisfare le sempre più grandi richieste dei clienti, nel 1998 l’impresa viene estesa quantitativamente e qualitativamente. L’esposizione viene espansa per 5.000 mq e il magazzino per 4.000 mq. In totale l’impresa comprende 15.000 mq.

Dal 1991 l’impresa subisce un grande sviluppo: il numero di collaboratori si triplica ed il fatturato si quadruplica. Nonostante a Campo Tures vengano continuamente effettuati lavori di ristrutturazione e di espansione, nel 2001 l’edificio deve essere ricostruito per via di un grande incendio nel settembre del 2000. Nel giro di poco tempo l’edificio con più di 4.600 mq per la vendita e 850 mq di magazzino è eretto. In questo modo l’impresa riesce a garantire la capacità di acquisto e quindi posti di lavoro.
Oggi l’impresa costituita dalle due sedi di vendita di Bressanone e di Campo Tures comprende 24.000 mq di superficie e più di 100 collaboratori. I propri mezzi di trasporto sono costituiti da 20 veicoli per il servizio clienti. Nel 2006 è stato raggiunto un fatturato di 18 milioni di Euro.

Anche in futuro la ditta Jungmann effettuerà continui miglioramenti. Nel mirino si trovano un’espansione ed un cambiamento qualitativo. Oltretutto i reparti saranno progressivamente rinnovati o aggiornati, in modo da poter presentare le tendenze attuali ai propri clienti.